Blog

Come faccio a sapere se sono intercettato?

Il dubbio di esser intercettati, che qualcuno a vostra insaputa vi stia tenendo sotto controllo, vi può tormentare fino al punto di non permettervi di dormire sonni tranquilli.

Le affermazioni che sentiamo spesso sono:“come faccio a sapere se sono intercettato?”,“nella mia autovettura ci sono delle microspie”, “mio marito/moglie mi spia” oppure “sul posto di lavoro sanno sempre dove mi trovo”, “ho parlato in macchina e dopo alcuni minuti altre persone sapevano quello che avevo detto” ecc..sono molto ricorrente tra i nostri clienti i quali, cercando sui vari siti internet, vengono catapultati tra una miriade di fandonie che non fanno altro che aggiungere confusione al malcapitato. Cercheremo noi, allora, a chiarirvi le idee sulle intercettazioni, telefoniche o ambientali, dandovi qualche semplice dritta per capire approssimativamente se qualcuno vi ascolta, guarda o segue, visto che quanto vi descriviamo fa parte del nostro mestiere.

IMPROVVISARSI 007

La prima cosa che una persona fa per capire se intercettato o meno è quello di reperire delle informazioni da internet e mettere in pratica ciò che viene loro consigliato. Spesso si trovano dei metodi “casalinghi” per poter individuare una cimice, una microspia, nascosta nella propria abitazione, appartamento o villa che sia, uffici o negozi. Vengono convinti che spendendo qualche decina di euro si possono acquistare dei semplici, piccoli e efficaci strumenti elettronici in grado di scovare orecchi e occhi indiscreti, posizionati magari da investigatori privati o coniugi che li vorrebbero mettere sotto controllo. Come è bene immaginare quei soldi sono davvero spesi male e mai è risultato vero il detto che recita “chi meno spende più spende”. Infatti sono tanti i modi in cui una persona può mettersi in ascolto delle vostre comunicazioni sia telefoniche che ambientali, ovvero nascondendo nel locale dove voi abitualmente parlate liberamente dei micro trasmettitori via radio o micro registratori digitali. Pensateci bene: chi di noi non si si sente al sicuro di parlare apertamente al telefono nell’abitacolo della propria auto, come se fosse ne più ne meno il confessionale del “Grande Fratello“? Sicuri di non esser ascoltati da nessuno ci confidiamo al telefono o con amici presenti nell’auto e magari qualcuno è all’ascolto a nostra insaputa. Le tecnologie di trasmissione presenti sul mercato, GSM – UMTS – WI-FI – radio in generale,  sono tante e quindi per poter scovare una cimice dovreste avere acquistato un “cerca microspie” tecnologicamente avanzato, che certo non costa 50 euro.

QUALCUNO MI ASCOLTA AL TELEFONO?

Un’ altra classica domanda che ci viene posta è inerente all’ascolto tramite lo smartphone, ovvero se qualcuno a distanza ascolta le conversazioni, legge i messaggi di Whatsapp o SMS, le e-mail o guarda i nostri file multimediali, come foto e video presenti nella memoria del telefono. La nostra risposta a questa generica domanda è che tutto si può fare, ossia che si può inserire, inoculare un virus, che garantisce ad una terza persona di esser in grado di gestire lo smartphone in questione a distanza. Bisogna però fare alcune indispensabili precisazioni:

  1. Si davvero in una posizione importante e delicata per la quale qualcuno voglia ascoltare i vostri segreti?
  2. Qualcuno che vi è vicino, e che pensiate sia interessato ad ascoltarvi,  vi ha regalato uno smartphone che utilizzate quotidianamente?
  3. Avete seri motivi di pensare che delle vostre conversazioni vi siano state riferite come quando eravate al telefono?
  4. Avete involontariamente lasciato il vostro smartphone incustodito anche per qualche decina di minuti lontano dal vostro possesso?

Se vi ritrovate in una delle situazioni sopra citate è bene sapere che qualsiasi persona, anche non troppo specializzata, vi può installare una app o inserire un virus, che gli permette di ascoltarvi, proprio come se fosse una cimice, leggere le vostre chat, consultare i vostri social come Facebook.  Come faccio allora a capire se qualcuno mi ascolta al telefono, o mi ha inoculato un virus? Grossolanamente possiamo darvi qualche idea per poter inizialmente capire se siete sotto scacco o meno:

  1. La batteria dello smartphone ha una durata ridotta? L’avete appena sostituita ma non cambia nulla?
  2. Il credito del vostro profilo tariffario con il vostro gestore si esaurisce velocemente e non vi date una spiegazione?
  3. Quando prendete in mano il telefono lo sentite più caldo del solito?

LA NOSTRA ATTIVITA’

Per poter dare delle risposte certe sulla presenza o meno di apparati elettronici, cimici, microspie o spy software, è necessario effettuare una bonifica ambientale da microspie. La nostra attività, frutto di oltre di vent’anni di esperienza, ci porta a confrontarci quotidianamente con questo tipo di realtà. Avvalendoci di attrezzatura sofisticata e professionale, riusciamo, senza interferire nelle proprie attività, a ricercare ed individuare ogni forma di apparato elettronico che mira a intercettare le vostre conversazioni e i vostri spostamenti, in maniera precisa, mirata e soprattutto riservata. Normalmente per effettuare la  bonifica elettronica, o ricerca ambientale,  siamo in grado, ad avvenuta  conferma del preventivo, di operare dopo poche ore. Per bonificare il telefono cellulare, o meglio lo smartphone, è necessari che quest’ultimo sia in nostro possesso per un analisi approfondita. Nessun apparato viene formattato e tutti i dati presenti in memoria, come la rubrica, foto e video, non vengono cancellati.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.